giovedì 13 maggio 2010

Non smettono

Interno aula scolastica. Ora di pranzo.
Dialogo con un quasi quattrenne.



- Io non voglio stare seduto a mangiare vicino a loro.
- Perché?
- Perché mi fanno paura.
- Paura? E di che?
- Ho paura perché non smettono mai di essere cinesi.

7 commenti:

  1. che cacchio è vero, una pausa la possono pure fare.

    RispondiElimina
  2. Ciao, sono Monia, anche se non lo sai, ero a Ripe domenica con Maria Vittoria e Roberto, ricordi?
    Un saluto. E' un bel posto qui.
    Ciao.
    Monia

    RispondiElimina
  3. Grazie Monia! Ripe... :cuore:
    :)

    RispondiElimina
  4. figlio di una mia amica
    "mamma mamma mi fai un fratellino?"
    "e come lo vorresti"
    "mi piacerebbe cinese"
    sono morta :D

    RispondiElimina
  5. Asilo, interno giorno, mia figlia presta attenzione ad una bimba:

    «Papà, perché quella bambina parla così male?"
    «Amore, non parla male: è straniera, forse russa. Sta imparando l'italiano».
    «Ah e allora?»
    «Allora è straniera, vuole dire che è nata lontano dall'Italia, in un altro paese».
    «Oh... il suo pianeta è stato distrutto?».

    8-/

    RispondiElimina
  6. ahahahahah, ipotesi del tutto plausibile, per altro!

    RispondiElimina