giovedì 26 settembre 2013

Oggi pomeriggio perdo tempo per me

Sono seduta in una pasticceria, ho appena preso un caffè, sto aspettando che apra una libreria che probabilmente oggi non aprirà, non so bene per quale motivo, ma sembra che oggi non verrà nessuno. Sono in una città vicino a dove abito io, vengo raramente da queste parti. Sono qui e niente, non sono riuscita a fare quello che dovevo fare. E allora guardo fuori dalla vetrata. Penso che a questo punto nulla mi trattiene qui, potrei tornare a casa ma non ne ho voglia, ho voglia di perdere tempo per me, e così decido di indugiare ancora un pochino, guardo fuori dalla vetrata, guardo questa cittá come se fossi qui in viaggio. Faccio come se fossi straniera. Osservare le cose da stranieri, che é quello che mi piace fare quando sono in viaggio, che é come vedere le cose per la prima volta.
Passa uno in canottiera e pantaloncini, in bicicletta, poi c'é la signora con due cani, la mamma con la bambina sul seggiolino della bici; la postina consegna un pacco nella libreria, anzi, lo mette a terra, mamma, figlia e nipote prendono il té. Oh cacchio, ci sono i vigili che stanno facendo le multe. Meglio che vada a controllare la macchina. Ciao.


5 commenti:

  1. Per ringraziarti dei tuoi post,
    ti regalo ciò:
    http://gammm.org/wp-content/uploads/2008/04/perec_georges_tentativo_di_esaurimento_wb.pdf

    RispondiElimina