sabato 5 ottobre 2013

Novità

Novità:
Sto per fare il cambio di stagione con il desiderio di buttare via tutto, di comprare due di numero cose nuove e mettere sempre quelle. Ho sentito suonare le campane della chiesa, mi é venuto questo pensiero, e cioè che oggi  mi sento una persona normale, seduta sul mio divano, guardo fuori dalla finestra, c'é un grande silenzio, la sveglia batte colpi a caso, si sta scaricando, vedo le foglie di un albero, pioggia e freddo, felicitá dentro, non mi succedeva da non mi ricordo ma é un pochetto, sto bene bene proprio.

Ieri sera mi chiedevo come hanno fatto gli aduli, tutti questi anni, tutti questi secoli, a fare da mangiare tutti i giorni che sorge il sole senza morire di una noia profondissima.

Poi c'era un'altra cosa che adesso non mi ricordo, mi sfugge. È una bugia, avrebbe detto mia nonna. Invece no, son sicura che é un bel pensiero. Dove vanno i pensieri quando non li pensi? Chissà. Pazienza, lo ripescherò. Forse vanno sotto al mare.

Ecco, mi è venuto in mente, non è una bugia, é una cazzata, fosse viva aggiornerei i modi di dire di mia nonna, comunque è questo, e cioè che siccome trovo sempre il letto mio e del consorte marito spostato dalla sua posizione, sempre più lontano dal mio comodino (che in realtà é un tavolino), non capisco questo fenomeno, allora mi son detta che forse abbiamo la casa in discesa.
O forse e in discesa tutto il paese, s'è spostato. Tanto dritto non è mai stato, come potere leggere in questo meraviglioso libro che trovate qui
 http://www.blonk.it/book/tensore-torperterra/
che ancora non ve lo avevo detto, l'ha scritto il mio marito consorte, secondo me dovreste leggero, poi mi direte Però,  che bel libro che ha scritto tuo marito consorte, perché non ci avevi detto niente?
Eh no cari, carta canta, potró dire io dopo questo post, io ve lo avevo detto eccome! Eh-Eh, vi conosco, mascherine! (Sto mettendo anche l'indice così davanti al vostro visetto).









3 commenti:

  1. È scritto diverso perché sono inetta.

    RispondiElimina
  2. Più strambetta, come il tuo consorte scrittore di libri che parlano di paesi un po' storti :)

    RispondiElimina