lunedì 14 febbraio 2011

Scusi Lei, è qui che si festeggiano gli innamorati?

Io S. Valentino non l'ho mai festeggiato. Primo perché fino a vecchiarda età non ci ho avuto il morosetto, a S. Valentino. Secondo, magari il morosetto ce lo avevo avuto, ma era scaduto qualche mese prima. Oppure era un proprio un anno brutto brutto. Comunque mai che sia caduta la coincidenza di avere il morosetto a S. Valentino.
Poi in vecchiarda età mi sono fatta il morosetto serio, che infatti è quello sopravvissuto finora, e siccome eravamo tutti e due un pochino così, che non ci interessava festeggiarlo, non lo abbiamo mai festeggiato. Non son mancate le cose romanticose nel calendario sparso, eh. Gesù vi vedo, non abbiate pena!
Però oggi ho deciso che volevo sfatare questa cosa qui snob di non fare la festa agli innamorati, e allora, a modo mio, ce l'ho fatta. Festa. Agli innamorati.

Così mi è uscita una poesiola che gronda amore.
La poesiola fa così:

Se tu fossi qui con me
andremmo a vedere insieme
quello spettacolo
che ci piace a tutti e due.


Se tu fossi qui con me

ti preparerei una fetta di pane con la nutella

e tu mi diresti grazie

e poi te la mangeresti

e mangiandola

punteresti i tuoi occhi su di me

ché vuoi mangiare anche me

(anche pieno di gratitudine).


Se tu fossi qui con me

dopo la fetta di nutella e la gratitudine

faremmo l'amore.


Se tu fossi qui con me

ti direi ti amo

timidamente

anche tu me lo diresti,

forse mi diresti
Anch'io
che non è proprio la stessa cosa

ma fa lo stesso.


Se tu fossi qui con me

ti laverei i piedi.


Se tu fossi qui con me

giocheremmo al gioco dei nomi

io ti dico un cognome di uno famoso

tu mi dici il nome

e poi viceversa

e chi non lo sa perde

e paga pegno

(cioè lo pago sempre io

perché sono un po' capra

non so niente di solito,

tu invece sai sempre tutto).


Se tu fossi qui con me

potremmo fare tutte quelle cose che fanno gli innamorati

i bacetti sul collo

io che mi siedo su di te

i brividini.


Se tu fossi qui con me

ti direi

resta sempre.


Se tu fossi qui con me.


Ma tu non sei qui con me
.
No.

Perchè adesso tu sei con quelLA PUTTANAAAAAAAAH.


Colgo l'occasione per fare tanti auguri a tutti gli abitanti del globo terracqueo che amano.

8 commenti:

  1. stavomeglioquandostavopeggio14 febbraio 2011 20:45

    sai che apparte tutti quei dettagli affettuosi tipo:
    bacetti ,carezze, parole dolci,storia d'amore lunghissima,giochini intelligenti, sesso,nutella e gratitudine... mi calza a pennello pure a me ^.^?
    'guri

    RispondiElimina
  2. e io che mi stavo tutto commuovendo. Ma daiiii

    RispondiElimina
  3. Io ho commosso lo splendido, pappappero... ^.^

    RispondiElimina
  4. al lavaggio dei piedi qualche dubbio m'è venuto.....mabahhhhuagghhmmhhaaaaa,,,;)

    RispondiElimina
  5. Sono convinto che Io sappia più cose di Me.

    RispondiElimina
  6. Sono convinta che nonostante Io sappia un sacco di cose di Me, non gliele dice mai perché è fatto così e allora Me risponde sempre "chissenefrega", ma in realtà ci rimane male tutte le volte e Io lo sa, e ci gode. Me un giorno gliela farà pagare. Sarà divertente.

    RispondiElimina