mercoledì 10 febbraio 2016

Sono solo le 8:17

Ho sognato che cercavo le vie in discesa di una città (che vedo sempre nei miei sogni ma non so che città sia) e poi, infilata in un sacco della spesa grande, in piedi, scivolavo e scivolavo e scivolavo veloce, tipo skate. Poi mi sono fermata al mercato. È stato divertentissimo.

Fuori c'è tanti cieli e un vento da far diventare matti. Sono sveglia da un'oretta scarsa, ne sono successi già seicentomila, di guai.

Resto curiosa.

2 commenti:

  1. Questo post mi ha ricordato le poesie di Nika Turbina...Bello!
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due grazie: uno per avermi paragonata ad una poetessa, l'altro per avermela fatta conoscere.

      Elimina